Amministrative Ariano – La lettera del Presidente Caiai Ferraro ai candidati sindaco

Gentili canditati alla carica di Sindaco,
mosso dalle perplessità manifestate da alcuni consorziati sulle affermazioni da voi rese in merito all’area Pip di Camporeale in questi giorni di campagna elettorale, in qualità di Presidente del CAIAI – Consorzio Area Industriale di Ariano Irpino, ritengo opportuno fare qualche considerazione.

Anche se di recente costituzione, sono certo che a voi tutti è nota l’esistenza del CAIAI che svolge la sua attività in rappresentanza della quasi totalità delle aziende insediate nella zona industriale di Camporeale. Il Consorzio opera per favorire nuovi insediamenti, per promuovere lo sviluppo economico-produttivo della zona e per dare voce alle legittime esigenze delle imprese già esistenti.

Non posso sottacere la scarsa attenzione delle amministrazioni locali finora avuta verso le problematiche delle aziende, anche per le più semplici richieste, che ha spesso condotto gli imprenditori ad interventi autofinanziati per tamponare le necessità contingenti.

Sicuramente meritano ben altro quelle imprese da voi tutti definite “coraggiose” per essere rimaste nel “deserto” di Camporeale a voler contribuire allo sviluppo economico della nostra città.

Mi preme chiarire che il Consorzio non è un organo politico, ha una propria identità e finalità ma, in questo particolare momento di congiuntura economica, avverte la necessità di una politica basata non sui compromessi ma sulla progettualità e di amministratori con le giuste competenze per guidare la città.

In merito al Pip di Ariano tutti voi avete evidenziato alcune criticità che condizionano le sorti dell’area industriale. La banda ultra larga, la viabilità, le infrastrutture, i finanziamenti, ecc. sono tutti elementi che assumono significatività solo se inseriti in un più ampio progetto di sviluppo dell’area, che possa così divenire il volano per la crescita economica e sociale di tutta la città di Ariano.

Nelle occasioni di confronto tra gli imprenditori, non solo della zona di Camporeale, è emersa una sensibilità forte rispetto ai problemi economici e sociali di Ariano, una presa di coscienza
che crea i presupposti per un coinvolgimento finalizzato allo sviluppo della città.
Per questo il CAIAI chiede, fin da ora, al futuro sindaco un’attenzione particolare a quest’area spesso trascurata e offre la sua collaborazione a lavorare ad un progetto, con obiettivi immediati e a breve e lungo termine, che valorizzi le potenzialità delle aziende e renda il territorio attrattivo per i nuovi insediamenti produttivi. Il Consorzio intende svolgere un ruolo attivo nelle decisioni programmatiche indirizzate allo sviluppo delle attività produttive confidando nella competenza e nella apertura al dialogo di coloro ai quali saranno affidate le deleghe afferenti il settore economico-produttivo.

Il Consorzio è convinto che il Comune possa svolgere un ruolo centrale in termini di sostegno alla creazione di nuove prospettive imprenditoriali, e di conseguenza, occupazionali individuando percorsi condivisi e strategie comuni per la crescita dell’impresa locale.

Ariano Irpino 20 maggio 2014
Il Presidente
Antonio Ferraro